Home » La visione liberale all’interno delle istituzioni europee

La visione liberale all’interno delle istituzioni europee

La visione liberale all’interno delle istituzioni europee

Domenica scorsa, a Palermo, durante la riunione svoltasi presso l’Hotel Joli, sono stati introdotti alcuni importanti contenuti programmatici in vista della campagna per le elezioni #Europee2024. Al contempo è stato ufficializzato l’incarico per la provincia di Palermo e la Sicilia occidentale al Prof. Michele Gelardi.

La riunione, presieduta dal Segretario Nazionale Roberto Sorcinelli, con il Presidente Francesco Pasquali e il Segretario Regionale Alessandro Pulvirenti è stata un’occasione preziosa di confronto con gli iscritti e i simpatizzanti siciliani su diverse tematiche politiche d’attualità.

Prima fra tutte, la necessità di rafforzare la visione liberale portandola all’interno delle istituzioni europee, cercando così di invertire una rotta sempre più proiettata sul modello socialista. Un modello che sta chiaramente fallendo, ma che un certo establishment continua a sostenere per garantirsi uno spazio di potere e un controllo sulla comunità a discapito dell’individio, sempre più limitato nel poter esprimere le proprie attitudini e potenzialità.

Il No alla Direttiva Green, strutturata più per favorire interessi di apparati di potere consolidati e far pagare sempre il prezzo più alto ai cittadini, con la scusa del cambiamento climatico, la difesa della proprietà privata e delle libertà, unitamente al contrasto della burocratizzazione eccessiva e al modello dirigista che comprime la possibilità di ragionamento e di scelta all’interno delle associazioni politiche, sono solo alcuni dei grandi temi che cercheremo di portare in Europa. Siamo convinti che il Partito Liberale Italiano sia l’unico a poter portare in questo momento una ventata di freschezza e un cambiamento concreto che non sia limitato ad una narrazione, ma che si traduca in azioni concrete e progetti realizzabili in tempi certi.